EXPRESS AND EXPLORE

con Nessun commento

Express and Explore

Contemporary Japanese Glass

14/09/2021 - 22/10/2021
ARTWORKS
Yoshiaki Kojiro Structural blue 15.9 2021 Vetro 10 x 15 x 15cm
Yoshiaki Kojiro Structural blue 25R.1 2018 Vetro 20,5 x 25 x 25 cm
Yoshiaki Kojiro Sinking composition 2015 Vetro 18 x 5 x 20cm
Yoshiaki Kojiro Breaking composition 2017 Vetro 19 x 5 x 27cm
Oki Izumi ZigZag Yahazu 2017 Vetro 23 x 18 x 23cm
Oki Izumi Torre-cattedrale 2019 Vetro 53,5 x 38 x 38cm
EXHIBITION VIEWS
PRESS RELEASE

ESH Gallery-Express and explore-Japanese glass-CS

Design Week Preview: 4-10 settembre, 11-19

Opening: 14 settembre, 18-21

15 settembre – 22 ottobre 2021

ESH Gallery è lieta di presentare la mostra Express and Explore, una collettiva dedicata al vetro giapponese contemporaneo realizzata in occasione della Milano Art Week 2021.

La mostra è pensata per riavvicinare il pubblico alla bellezza attraverso il lavoro di cinque artisti giapponesi che utilizzano il vetro come materia di espressione: opere sospese tra spazio e tempo, a metà tra arte, design e craft che andranno ad ampliare l’offerta espositiva della città di Milano dopo un lungo periodo di assopimento culturale.

Seppur lontane tra loro per tecnica e ricerca estetica, le sculture esposte pongono l’attenzione su una forma d’arte che, per lungo tempo vincolata alla tradizione, oggi è oggetto di sperimentazione da parte delle giovani generazioni giapponesi che si affacciano a Occidente per sfruttarne le innumerevoli potenzialità plastiche. Nella creazione delle loro opere, gli artisti presentati si “esprimono ed esplorano” appunto, e nell’atto di fare arte sovrappongono le loro emozioni, sensazioni e credenze al materiale per creare la forma.

Le opere che emergono da questa infinita esplorazione sono intrise di freschezza ed energia, e con ogni incontro troviamo che suscitano la nostra stessa, innata energia per vivere nel mondo di oggi, e la gioia di lasciar volare l’immaginazione.

Ryo Sekino plasma i concetti assoluti di grazia e semplicità propri della cultura nipponica in eleganti vasi trasparenti rivestiti da un opaco vetro bianco. Con questa tecnica emergono delle sottili fessure in superficie che permettono alla luce di passare attraverso, unendo dimensione interna ed esterna in un unico oggetto.
Una rivisitazione della millenaria arte del Kintsugi, l’arte di valorizzare le fratture attraverso la luminosità dell’oro, che evidenzia l’amore per il Giappone e la sua storia.

Ōki Izumi, celebre artista d’adozione milanese, usa il vetro industriale dal colore verdazzurro per dare forma a sculture stratificate a metà tra il visibile e l’invisibile, contenitori di luce in cui aleggia un alone di enigmaticità. Pensate per essere guardate all’interno e attraverso, dalle architetture invisibili alle sintesi più astratte, le opere di Izumi continuano ad affascinare per il richiamo alla natura e alla cultura zen.

Shohei Yokoyama, selezionato tra gli artisti finalisti del prestigioso LOEWE Craft Prize, presenterà due serie di opere frutto di eccezionale abilità tecnica. Se nelle prime in fibra di vetro l’artista sperimenta le possibilità plastiche, da materia liquida alla sua trasformazione solida, nelle seconde, dotate di una caratteristica forma embrionale, Shohei avvicina la tecnica della soffiatura all’atto primordiale della creazione.

In mostra anche le sculture floreali di Runa Kosogawa che trova nella natura una costante guida spirituale e d’ispirazione artistica e Yoshiaki Kojiro, le cui affascinanti opere dall’intenso blu e bianco si caratterizzano per l’effetto metamorfico delle strutture.